Archivi tag: stravaganza

Stranezze e Stravaganze

Quante sono le cose per cui vale la pena agire?

Quante volte ci arrivano in mente dubbi su cosa sia meglio fare?

A volte mi capita di rimanere spesso in balia di me stesso delle mie indecisioni, che cerco involontariamente di coprire, forse troppo, con la parte ruvida del mio carattere.

Ultimamente mi rendo conto spesso dei miei errori, allora cerco di modificarmi per quel che posso, ma una cosa non tollero con me stesso e con gli altri, le stravaganze e le stranezze buttate li a caso, come se fossero cose da fare tanto per farle.

Ho spesso rinunciato sia professionalmente che affettivamente a ingoiare bocconi amari con la speranza che se accettassi questo o quell’altro compromesso, forse il domani sarebbe stato migliore, ma il domani è anche adesso che scrivo, e questo momento, appena avrò finito sarà inevitabilmente passato.

Intelligenza Umana Artificiale. Profilo dove scendono circuiti misti a capelli, la bocca è spezzata, inutile.
Intelligenza Umana Artificiale. Profilo dove scendono circuiti misti a capelli, la bocca è spezzata, inutile.

Non credo di aver mai vissuto alla giornata, ma nel rispetto di me stesso e degli altri, nei limiti del possibile e finché avesse un senso, in qualche modo il mio fare.

Non so e non credo di esserci sempre riuscito, è probabile che di errori ne abbia commessi a milioni, e ne farò altrettanti in futuro, quel che è certo però, è che ho imparato che la vita devo prenderla di petto, dando il giusto peso a tutte le stranezze e a tutte le stravaganze, ma solo per non affogare, con la consapevole convinzione di vivere in un mondo che sembra volere per forza attrarti nella palude della stupidità.

Ho sempre cercato, spesso sbagliando, di fare la cosa più giusta per me e anche per gli altri.

Il mare d'inverno, aiuta a riflettere sempre
Il mare d'inverno, aiuta a riflettere sempre

Una cosa che non capisco è perché sembra così tanto difficile salvaguardare gli obiettivi che ci si propone di raggiungere.

Troppo spesso infatti, il sentimento che provo e che vedo attorno, è quello di sprofondare in un pantano di distrazioni, più o meno indotte, che in un certo senso annebbiano la strada, la rendono meno percorribile, finché a rimetterci sono sempre i sentimenti per la gente a cui vuoi bene, quelli che rendono emozionanti le piccole cose, attimi che se presi con la giusta emotività sono speciali perché fermano il tempo.

Lo rendono più lieve, ti infondono il coraggio di andare avanti.

 

 

In un mondo dove è sempre più difficile trovare la strada giusta, specialmente per le persone normali, essere se stessi, comprendere un obiettivo, alzare la testa per capire chi si è veramente, forse, diviene la cosa più difficile, ma anche la più giusta da fare.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.