fbpx

turismo2.jpg

Premessa

Gestisco un albergo, “gestisco” non “possiedo”. So quanto è difficile riempire camere con “turisti” durante i periodi autunnali, invernali o primaverili.

Apprezzo molto gli sforzi fatti dalle amministrazioni per andare incontro allo sviluppo turistico dei territori “svantaggiati” soprattutto in momenti di crisi come questi.

Sono Nato A Matelica e ne sono orgoglioso, ma non ci abito più!

A Matelica torno ad Aprile di ogni anno per 4 giorni durante la rassegna nazionale “Musica della Scuola” che coordino da 7 anni e che è una delle mie più grandi soddisfazioni condivisa con altri professionisti che hanno saputo dare uno slancio estremamente professionale ad un evento che oggi ha i numeri per dire che fa turismo tramite attività culturali innovative e soprattutto estremamente utili alle scuole, che a dimostrazione di questo, partecipano provenendo da tutta Italia.

detto questo vengo al dunque:

Credo fortemente che gli amministratori matelicasi stiano “scantonando” di brutto.

inserisco prima questo testo ridotto:

“D E L I B E R A”

– approvare l’organizzazione, nei giorni 5 e 6 ottobre 2007, della manifestazione, denominata “Sesto Premio Cinematografico Venanzio Biraschi”;

– affidare, a tale scopo, euro 8.088,00 al Responsabile del Settore Affari Istituzionali, utilizzando, per euro 4.044,00 le risorse di cui al Capitolo 66 art. 33 “Spese varie di funzionamento nel settore turistico”, e per i restanti euro 4.044,00 le risorse di cui al Capitolo 68 art. 3 “Iniziative ed interventi diversi nel settore turistico”.

delibera intera

Ora vi dico il mio pensiero.

Il premio è stato portato via ad un altro Comune, Pioraco, infatti è solo un paio di anni che si fa a Matelica ma in realtà è più anziano (ne ha 6 di anni per la precisione).

Comunque il capitolo da cui attingono fondi per fare suddetto evento “trasferito” è il seguente: “Iniziative ed interventi diversi nel settore turistico”.

Con tutto il rispetto per il “premio” che ha sicuramente valore culturale è chiaro lo scopo dell’amministrazione matelicese; si vuole portare turisti da Pioraco a Matelica.

Mossa astuta, dato che San Remo costa troppo, invece di rinforzare e far iniziare la comunicazione anzitempo di eventi nati e progettati qui si prende un “premio” a caso da un comune e si porta a Matelica. Mossa astuta no?

Chissà quante camere d’albergo erano occupate in quel periodo ?? E sopratutto da chi? Ospiti o turisti?

Sarà progettazione turistica questa ?? Per me no !

Un motivo per cui me ne sono andato è “anche” questo.

Commenti di Facebook
#

2 Responses

  1. bravo… condivido… e soprattutto… quest’uomo è originario di Pioraco!!!! Cazzo c’entra con Matelica… peccato che queste delibere vengono decise dalla Giunta e non dal Consiglio Comunale Marco….

La tua opinione è importante, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Marco Costarelli - Logo -
Perché questo blog

Questo blog è nato per la passione di assaporare, vivere e mettere a frutto esperienze, di cose, di luoghi ma soprattutto di persone, che ho potuto incontrare, percorsi che ho battuto, da solo o insieme ad altra gente.

Sono appassionato di arte, ogni tanto dipingo, “invento” oggetti, qualche cimelio provo a restaurarlo.

La mia passione grande che provo a condividere in questo blog, è quella del racconto anche attraverso le immagini.

Ho una grande passione per la cucina di territorio e per i prodotti identitari e rispetto chi, senza ipocrisie li tutela, perché sono una grande forma d’arte.

Sono in grado di stilare progetti e strategie di comunicazione integrata, conosco i meccanismi del Marketing Territoriale, perché è lo strumento con cui riuscire a condividere al meglio l’unicità che hanno determinati paesi, luoghi e paesaggi, che spesso visito per meravigliarmi della loro essenza semplice e straordinaria.

Ho redatto progetti importanti che hanno raggiunto gli obiettivi prefissati.

Ho la ferma convinzione che le “identità particolari” siano qualcosa di prezioso da tutelare e proteggere finché saremo in tempo a farlo.

La tecnologia ci da la possibilità di essere tutti più connessi, ma troppo spesso oramai, ci fa dimenticare la sostanza delle piccole cose, dove si cela, viceversa, la bellezza e la forza meravigliosa del racconto.

Community
  • Marcello
  • Nicolò Bertolini
  • Riddhi Chitalia
  • alemarcotti
  • Giovanni Augello
  • Francesco Marchetti
  • Saimon
  • silviacavalieri
  • MarcoCostarelli
  • Carlo
Categorie
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: