fbpx
Camille al Mare
Mentre il mondo va avanti comunque, non ho voglia di stargli appresso, quindi, con molto piacere, pubblico questa bella poesia che mi ha mandato una carissima lettrice; lei si chiama Camille Relvas vive in Brasile insieme a suo figlio Francesco. Di seguito l’originale in portoghese e la traduzione in Italiano. Trovo le sue parole piene di quella dolcezza che una mamma nutre verso suo figlio. Sono le cose belle come le poesie  delle mamme verso i propri figli a rendere il mondo un posto migliore. Buona lettura e buon inizio di stagione a tutti.

“Diversão”.

Divirta-se, a falar sobre o céu,
as estrelas, os planetas,
Sobre a lua que “não apareceu”,
o mundo, a natureza.

A conversar sem fim sobre o dia que passou,
sobre o sol que se pôs.
Ou talvez sobre a chuva,
o vento, a neve.

Divirta-se em um jantar em família,
tomando sorvete com os amigos;
Rindo, jogando xadrez, cartas,
bola ou bolinha de gude!

Correndo na praia, se jogando na água,
Sem pensar no tempo,
Nem no antes, nem no depois,
Apenas estar alí,

Estar presente,
Sem artifícios,
Divirta-se, sem esperar demais,
Com quem, e, onde estiver!

Seja com um livro, um quadro, um “affresco”
Um museu, um parque, uma rua,
Cliclovia, calçadão,
Ou sozinho, em silêncio!

Pode ir, queira ir,
Ao teatro, à outro país,
À outra cidade, ao bairro vizinho,
Em companhia, vá!

Divirta-se observando,
Divirta-se estudando!
Trocando ideias,
A abusar da criatividade.

Divirta-se,
Construa bons momentos,
Não pelos momentos,
Mas pelas pessoas,

Pela amizade,
Por amor,
Pela vida,
Por diversão.

Divirta-se!

Dedico ao meu amado filho, Francesco, que completou 9 anos.


Traduzione in Italiano.

Camille e suo figlio

Camille e suo figlio

Divertimento
Divertiti a parlare del cielo, 
Delle stelle, dei pianeti, 
Della luna che “non appare sempre”
Del mondo, della natura.
A parlare senza fine della giornata che è finita, 
Del tramonto, 
O forse della pioggia, 
Del vento, della neve.
Divertiti a cenare in famiglia, 
A mangiare un gelato con i tuoi amici;
Ridendo, giocando a scacchi, 
gioca a palla o battimuro.
Corri sulla spiaggia, gioca dentro l’acqua, 
Senza pensare al tempo che passa, 
Non pensare né al prima né al dopo, 
Cogli l’attimo!
Sii presente, 
senza artifici, 
Divertiti senza aspettare a lungo, 
Con chi e ovunque tu sia.
Che sia un libro, un quadro, un affresco, 
Un museo, un parco, una strada,
In bicicletta, sul lungo mare, 
O da solo, in silenzio!
Puoi andare se vuoi,
a teatro, in un altro paese, 
in un’altra città o nel borgo vicino, 
in buona compagnia, vai!
Divertiti quando osservi,
Divertiti quando studi!
o quando cambi idea,
e utilizza tutta la tua creatività.
Divertiti! 
a costruire bei momenti,
Non tanto per i momenti,
Ma per le persone.
Per l’amicizia, 
Per l’amore, 
Per la vita, 
Per l’allegria. 
Buon divertimento!
Dedicata a mio figlio Francesco nel suo nono compleanno
Commenti di Facebook

3 Responses

La tua opinione è importante, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Marco Costarelli - Logo -
Perché questo blog

Questo blog è nato per la passione di assaporare, vivere e mettere a frutto esperienze, di cose, di luoghi ma soprattutto di persone, che ho potuto incontrare, percorsi che ho battuto, da solo o insieme ad altra gente.

Sono appassionato di arte, ogni tanto dipingo, “invento” oggetti, qualche cimelio provo a restaurarlo.

La mia passione grande che provo a condividere in questo blog, è quella del racconto anche attraverso le immagini.

Ho una grande passione per la cucina di territorio e per i prodotti identitari e rispetto chi, senza ipocrisie li tutela, perché sono una grande forma d’arte.

Sono in grado di stilare progetti e strategie di comunicazione integrata, conosco i meccanismi del Marketing Territoriale, perché è lo strumento con cui riuscire a condividere al meglio l’unicità che hanno determinati paesi, luoghi e paesaggi, che spesso visito per meravigliarmi della loro essenza semplice e straordinaria.

Ho redatto progetti importanti che hanno raggiunto gli obiettivi prefissati.

Ho la ferma convinzione che le “identità particolari” siano qualcosa di prezioso da tutelare e proteggere finché saremo in tempo a farlo.

La tecnologia ci da la possibilità di essere tutti più connessi, ma troppo spesso oramai, ci fa dimenticare la sostanza delle piccole cose, dove si cela, viceversa, la bellezza e la forza meravigliosa del racconto.

Community
  • Marcello
  • Nicolò Bertolini
  • Riddhi Chitalia
  • alemarcotti
  • Giovanni Augello
  • Francesco Marchetti
  • Saimon
  • silviacavalieri
  • MarcoCostarelli
  • Carlo
Categorie
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: