Archivi tag: Camille

“Felici sono quelli”

Quando Camille dal Brasile mi invia una sua poesia io sono sempre contentissimo per due motivi: il primo è che scrive in italiano meglio di me, il secondo è che le sue frasi sono leggere come il vento. Grazie.

Felici sono quelli che amano ancora.
che sanno amare per amare,
Senza pretese, 
Con buone intenzioni.

Felici sono quelli
Che donano la loro compagnia,
E si approfittano di questa, 
Per i sorrisi e gli abbracci scambiati.

Felici sono quelli,
Che non sarebbero mai rimasti al telefono in compagnia,
Non sarebbero mai scortesi,
Perché conoscono il dolce sapore di essere gentili. 

Felici sono quelli che sanno condividere. 
Che rispettano la parte dell’altro,
Che rispettano lo spazio dell’altro,
E sono consapevoli di ciò. 

Felici sono coloro che tengono in considerazione 
le parole ascoltate e quelle dette, 
Anche se in una stupida conversazione.

Felici sono quelli che sbagliano. 
Comunque, va bene… 
Riconoscono i loro errori
Con dignità.

Felici sono quelli che insegnano,
E hanno sete di imparare. 
Che “decostruiscono”, che costruiscono, 
Che ricostruiscono. 
 
Felici sono quelli,
Quelli, siamo noi.
Noi, siamo felici. 
 
Camille Relvas.

Di seguito il testo in Portoghese.

“Felizes são Aqueles”.
 
Felizes são aqueles que ainda amam. 
Que sabem amar por amar,
Despretensiosamente, 
Com boas intenções. 
 
Felizes são aqueles 
Que doam sua companhia, 
E que se aproveitam desta, 
Pelos sorrisos e abraços trocados. 
 
Felizes são aqueles, 
Que jamais ficariam ao celular em companhia, 
Jamais seriam indelicados para tanto,
Pois conhecem o doce sabor da gentileza. 
 
Felizes são aqueles que sabem dividir, 
Respeitam a parte do outro, 
Que respeitam o espaço do outro,
E sabem a importância disso. 
 
Felizes são aqueles que têm consideração
pelas palavras escutadas
E as ditas, 
Mesmo que, em uma conversa boba. 
 
Felizes são aqueles que erram, 
Mas tudo bem… 
Eles reconhecem seus erros
Com dignidade. 
 
Felizes são aqueles que ensinam, 
E têm sede de aprender 
Que desconstroem, que constroem, 
Que reconstroem. 
 
Felizes,
São aqueles,
Aqueles, somos nós
Nós, somos felizes. 
 
Camille Relvas.
La felicità sono quei bambini che giocano con tutto.
La felicità sono quei bambini che giocano con tutto.

La filosofia serve

La filosofia serve. Serve a formare il pensiero critico. Serve a sbarrare le porte all’ovvietà di alcuni pensieri. Serve a spalancare altre porte alla conoscenza.

 

Questo pezzo mi è stato inviato da Camille Relvas che è ancora molto discreta sui “social”; pian piano comincia a tradurre ed a pubblicare alcuni testi/ pensieri/ brani, i quali parlano di quello che legge, vive, pensa e condivide.

Ecco con questa frase, che riporto qui a fianco, mi ha convinto a pubblicare il suo secondo scritto (qui il primo).

“Filosofia è soprattutto sete di conoscenza.  Dobbiamo leggere, rileggere, imparare, discutere, dialogare, sempre!

La Filosofia, oggi, è una necessità! Riflettere su tutto quello che ci succede è una necessità! Perché è fondamentale affrontare la vita!
Sono molto fiera di chi DEDICA IL TEMPO al mantenimento delle diverse culture, specialmente la cultura e lingua italiana, per far vivere nei nostri figli, nipoti e future generazioni, le tante cose belle che la cultura ci può concedere. Cultura è la più grande ricchezza possibile!”

L'alba nel paese dove vive Camille
L'alba nel paese dove vive Camille in Brasile

Di seguito il testo.

Camille in Italia sotto la statua di Macchiavelli

A cosa serve la filosofia?

 

La Filosofia serve a fare in modo che i rapporti umani siano meno barbarizzati.
Serve a costruire un dialogo sano.
Serve per orientare il pensiero politico (ciò non significa orientamento di partito).
Serve per cercare la verità, sapendo che la stessa ha diverse sfaccettature, prospettive e motivazioni.
Serve a poter riflettere, avanzare ipotesi, immaginare, serve a trovare possibili soluzioni ai nostri problemi, anche quando sono complessi.
La Filosofia contribuisce ad un rapporto fraterno fra i popoli e le nazioni.
Serve a renderci quello che siamo, nel modo migliore che possiamo esserlo: umani.

Camille Relvas.

Condivido i suoi pensieri soprattutto perché sono lo specchio di una persona che ragiona, che è attaccata alle sue origini italiane; la sua famiglia è italiana. 

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.661 altri iscritti